L’INDIA IN UN MESE

PIANIFICA IL TUO VIAGGIO

4 SETTIMANE IN INDIA? ECCO I NOSTRI SUGGERIMENTI

Hai sempre voluto visitare l’India? Il visto elettronico e quello all’arrivo l’hanno resa un’impresa facile!

Si dice che una vita non sia abbastanza per esplorare tutta l’India! Con così tanto da vedere, viaggiare almeno un mese in India è il minimo che si  possa fare per rendere giustizia a questo paese. Abbiamo masso assieme alcuni itinerari della durata di un mese da cui puoi prendere spunto per organizzare il tuo viaggio in India! La nostra lista  include una panoramica dei percorsi, le varie tappe, i punti salienti di ogni itinerario e le modalità di spostamento. Abbiamo anche provato a individuare i possibili inconvenienti di ogni tour. Puoi confrontare i diversi percorsi e decidere a cosa puoi rinunciare e  a cosa non vuoi assolutamente perderti. I percorsi suggeriti hanno un ritmo abbastanza lento/moderato. Abbiamo anche cercato di calcolare un budget indicativo per ogni itinerario, sia che voi siate tipi da zaino in spalla e via, o viaggiatori che non si fanno mancare nulla.

 

ITINERARIO 1 : DA NORD A SUD, UN GRANDE CLASSICO

TAPPE: DELHI – VARANASI – AGRA – JAIPUR – JAISALMER – JODHPUR – UDAIPUR – MUMBAI – GOA – HAMPI – KERALA

Beaches Of Goa Goa, India

Questo è uno dei percorsi più popolari tra i viaggiatori che hanno un mese di tempo, soprattutto tra i backpackers. Partenza da Delhi, la capitale ricca di storia. Poi verso est per visitare una delle città più antiche conosciute dalla civiltà. Il viaggio continua verso ovest per visitare il Taj Mahal e per fare un giro nell’arido Rajasthan, dove avrai l’opportunità di esplorare città ricche di cultura e di personalità (Jaipur, Jodhpur, Udaipur). A Jaisalmer puoi fare una safari in groppa a un cammello e campeggiare nel deserto. Udaipur è l’ultima tappa al nord, da qui puoi prendere un autobus oppure un volo per Mumbai.
Viaggiare nel sud è più tranquillo, il percorso è lungo la stessa costa di Mumbai. Rilassati sulle spiagge di Goa. Esplora i massi e le risaie di Hampi.  Visita il bellissimo stato del Kerala, noto per le sue lagune e le sue piantagioni di tè.

INCONVENIENTI 

Questo è uno dei percorsi più frequentati.  Se hai intenzione di scegliere questo percorso, prenota  viaggi e soggiorni in largo anticipo. Essendo mete popolari tra turisti, è molto probabile che ne incontrerai parecchi lungo il tuo percorso. In che non è sempre un male, ma se vuoi evitare la folla ti consigliamo di viaggiare un po’ prima rispetto a tutti gli altri (da metà luglio a settembre). A Nord ci sarà bel tempo, il Sud sarà umido e piovoso, ma molto bello!

Il costo di un tour di quattro settimane viaggiando dal Nord al Sud dell’India? In modalità backpacker, dormendo in ostelli, spostandosi su treni diurni e notturni e prendendo al massimo un volo, si spenderà intorno ai 700 €.
Diventano 1500 € per chi vuole la comodità di un volo o due, stanze private con bagno e qualche caratteristico hotel storico. Il prezzo, volendo,  può salire! Basta soggiornare  in splendidi hotel palazzo che costano 450 € a notte. Noleggiare un’automobile con autista e prendere voli tra una tappa e l’altra.

 

ITINERARIO 2: ALLE PENDICI DELLE MONTAGNE

TAPPE : DELHI – DHARAMSHALA – AMRITSAR – RISHIKESH – DELHI – JAIPUR – JAISALMER – JODHPUR – UDAIPUR – PUSHKAR – AGRA – VARANASI

Travelling and Exploring Delhi Travel by Autos in Delhi

Oltre ad essere abitata da un miliardo di persone, un milione di divinità e un sacco di strani rituali, l’India è anche la patria dell’Himalaya. Qui di seguito c’è il miglior percorso che siamo riusciti a mettere insieme per le persone che  vogliono combinare al loro viaggio  in India un trekking in Nepal (Everest Base Camp / Annapoorna Mountain Pass)

Partenza da Delhi, una città estremamente centrale per raggiungere i luoghi più importanti dell’India del Nord. Poi a nord verso Dharamshala (la casa del Dalai Lama), Amritsar (nota per il bellissimo Tempio d’oro) e Rishikesh (la capitale dello yoga del mondo, nota anche per i suoi sport d’avventura). Dopo Rishikesh, torna a Delhi per poi dirigerti a sud-ovest, nel Rajasthan. Dove non puoi perderti le tre gemme di questa regione – Jaipur, Jodhpur e Udaipur – , Pushkar e Agra da dove puoi prendere un treno notturno per Varanasi. Varanasi una delle più antiche civiltà del mondo, parecchio intensa, e anche un ottimo posto per terminare il tuo viaggio in India. Se sei pronto ad un’avventura sensazionale, puoi prendere un autobus da Varanasi fino in Nepal.

INCONVENIENTI

Come il primo itinerario, anche questo è estremamente popolare tra i viaggiatori, quindi se decidi di avventurarti in questo percorso, potresti dover prenotare i biglietti del treno in anticipo. È un percorso frenetico, quindi lo consigliamo a viaggiatori attivi. A parte questo, questo è un ottimo modo per visitare tre regioni (l’Himalaya, il Rajasthan e Varanasi) in un mese di tempo.
Ecco cosa hanno da dire gli ospiti che hanno viaggiato in India con noi.

Il costo di un tour del genere? Anche in questo caso se si viaggia zaino in spalla, prendendo solo treni e autobus si rientra nel budget minimo di 600 € a testa. I budget aumenta con l’aumentare delle comodità.

 

ITINERARIO 3:  ROTOLANDO VERSO SUD

TAPPE:  MUMBAI – GOA – HAMPI – MYSORE – BANGALORE – CHENNAI / PONDICHERRY – TRICHY / THANJAVUR – MADURAI – MUNNAR – THEKKADY – ALLEPPEY – FORT KOCHI – VARKALA.

Palaces of India Mysore Palace, India Credit: Keith Cuddeback

L’India ha molte sfaccettature e alcune regioni possono essere drasticamente diverse l’una dall’altra.
Esplorare solo il sud è di per sé un viaggio completo e gratificante.
Partenza da Mumbai e poi giù, a sud, verso le spiagge di Goa. Da lì prendi un autobus o un treno per la sempreverde Hampi, attraversa il Karnataka, passando per la regale Mysore e la metropolitana Bangalore, prima di dirigerti a sud-est, alla volta di Chennai. Concediti una lunga pausa nella francofila Pondicherry e goditi le spezie meridionali di Trichy e Madurai. Prosegui fino alle splendide colline di Munnar e alle lagune di Alleppey. Concludi in viaggio in bellezza sulla spiaggia di Varkala.

INCONVENIENTI

L’India del Sud è una bellissima regione da esplorare, ma è leggermente più costosa rispetto al nord. Volare a Mumbai e rimanerci è piuttosto costoso e al sud i prezzi per soggiornare non sono molto diversificati, anche se ultimamente c’è stato un aumento del numero di ostelli. A volte è anche logisticamente meglio, nel sud, noleggiare un’auto per spostarsi da un posto all’altro, il che comporta una spesa maggiore rispetto agli spostamenti in treno/autobus.

 

ITINERARIO 4:  ROTOLANDO VERSO SUD, VERSIONE MODIFICATA

TAPPE: MUMBAI – GOA – HAMPI – MYSORE – WAYANAD – CALICUT – FORT KOCHI – MUNNAR – THEKKADY – ALLEPPEY – VARAKALA

Questo percorso, come il precedente, è interamente dedicato all’esplorazione dell’India del sud. Tuttavia, in questa rotta, sono escluse la tappe a sud-est. Da Mumbai verso Goa, poi Hampi e Mysore prima di attraversare il Kerala e passare il resto dei tuoi giorni esplorando questa regione che viene chiamata God’s Own Country – il paese di Dio. Questo itinerario è più rilassante e si muove ad un ritmo più lento rispetto agli altri, dandoti il tempo di immergerti nella bellezza del Sud senza il rischio di stancarti troppo. Arrivare da Mumbai a Goa e poi ad Hampi con l’autobus non è difficile, ma se si considera la possibilità di prendere qualche treno e magari un’auto a noleggio, sarà più facile.

Visit to Hampi Beautiful architecture of Hampi

INCONVENIENTI

Si tratta di un itinerario limitato solo al sud, e in quanto tale include tutti gli svantaggi del percorso precedente.

 

ITINERARIO 5: IL NORD E IL NORD EST

TAPPE: DELHI – BAGDOGRA – GANGTOK – RAVANGLA – PELLING – NAMCHI – DARJEELING – KOLKATA – VARANASI – KHAJURAHO – ORCHHA – AGRA – JAIPUR – JAISALMER – JODHPUR – UDAIPUR – PUSHKAR – DELHI

Travel to Udaipur, India Udaipur, India

L’Himalaya, il Taj Mahal e le calme backwaters del Kerala, sono alcune delle immagini che la gente associa all’India, tuttavia l’India è anche la patria del magico, ma sottovalutato, Nord-est, un paradiso terrestre immerso nel braccio esterno del paese.
Se ti piace andare fuori dai sentieri battuti questo itinerario fa per te. Attraversa Bagdodra, Gangtok, Rvangla, Pelling, Namchi e Darjeeling, quindi prosegui verso ovest fino a Kolkata; una delle più antiche metropolitane del paese. Da lì puoi prendere un treno per Varanasi, quindi passare per Khajuraho (noto per i suoi templi erotici), Orchha (la città indiana per antonomasia), Agra e lo stato del Rajasthan, prima di tornare a Delhi.

INCONVENIENTI

Oltre ad essere diversificata, l’India è anche semplicemente grande, quindi potrebbe essere necessario prendere alcuni voli, Delhi – Badgogra, o Bagdogra – Kolkata per risparmiare tempo, poiché c’è troppo da vedere e da fare in un solo mese di tempo. Viaggiare nel nord-est potrebbe essere leggermente più costoso in quanto il trasporto locale, anche se molto economico, non è per nulla affidabile e potresti seriamente voler investire i tuo budget un bel giro in auto. Luoghi come Khajuraho e Orchha sono luoghi bellissimi da visitare, ma devi organizzarti in anticipo, visto che non ci sono molte opzioni di soggiorno e non sono luoghi ben collegati con le città circostanti.

Non hai un mese? Ecco alcuni itinerari di due settimane per esplorare l’India del Nord o del Sud.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

un po 'di titolo

The sheer variety of places to visit in India and the size of the country make it difficult to plan an Indian holiday. Which places should you visit? Which should you skip? We are a young, energetic and resourceful travel company that enjoys working closely with our guests to help them plan an exciting Indian holiday experience.

......

Leggi di più