Esplorare l’India del sud in maggio e giugno

Ad essere sinceri, non siamo grandi fan di maggio e giugno. È caldo. Come in super caldo! E umido! Questo non significa solo un minor numero di viaggiatori che vengono in India, ma anche che i nostri cervelli esperti di viaggi sottili lavorano un po ‘più lentamente del solito. Ma ciò non significa che non puoi viaggiare in India. In realtà, significa solo che le montagne stanno chiamando!

E non sono solo le colline pedemontana e le catene montuose dell’Himalaya ad attirare tutta l’attenzione. Da Mumbai, nel nord, all’estremità più meridionale del subcontinente, parallela alla costa occidentale, corrono i Ghat occidentali, una catena montuosa lunga 1600 km elencata come patrimonio mondiale dell’UNESCO. Ricoperto di parchi nazionali, santuari della fauna selvatica, riserve forestali e affascinanti stazioni collinari.

As soon as it starts raining in the Western Ghats the waterfalls and lakes fill with streaming water. Non appena inizia a piovere nei Ghat occidentali, le cascate e i laghi si riempiono di acqua corrente.

l’india del sud durante maggio e giugno

Non puoi semplicemente trovare varie specie di flora e fauna selvatiche e uniche in quelle colline ma anche infinite piantagioni di frutta, tè e caffè. E a maggio e giugno offrono temperature più fredde e meno aria soffocante rispetto alle città e alle pianure dell’India.

Non appena le piogge iniziano all’inizio o alla metà di giugno, la natura cambia colore da marrone-giallo a verde lussureggiante entro un paio di giorni. Appaiono cascate e fiumi e laghi si riempiono. È una celebrazione della vita! Il cielo nuvoloso e la pioggia rinfrescante portano un calo delle temperature e aria più fresca e più respirabile..

Guarda i fiori della natura durante i mesi dei monsoni!- Credit: Muhammed Sabik

Munnar

Il più popolare tra le stazioni di collina è Munnar che è raggiungibile in 3 ore da Kochi e in 5 ore da Madurai. È più una regione che una certa città o villaggio che vale la pena visitare. In effetti, la città di Munnar è un gruppo di negozi che vendono prodotti locali e sistemazioni economiche. Pertanto, suggeriamo piuttosto di stare in campagna tra piantagioni di tè, fitta foresta pluviale e vista sulle alte montagne. Ci sono numerose famiglie e boutique hotel che soddisfano ogni tipo di aspettativa e budget del viaggiatore.

Si possono fare gite su strade di montagna attraverso paesaggi mozzafiato. Visitare musei e passeggiare o fare escursioni tra le piantagioni di tè e le foreste è una buona opzione. Il bellissimo parco nazionale Eravikulam ospita il Nilgiri Thar, in via di estinzione, e si trova a soli 35 km dal centro della città di Munnar.

.

Rimani nella campagna tra piantagioni di tè, fitta foresta pluviale e vista sulle alte montagne – Credit: Nikky Stephen

Thekkady

Thekkady è raggiungibile in 3,5 ore da Munnar. L’unità lì è un’esperienza in sé mentre le strade sono costruite in diversi serpentini che corrono su e giù per le montagne. Le montagne sono coperte da fitta foresta e altre piante da tè. Thekkady è una regione che ospita il famoso Parco Nazionale Periyar. Distribuito su 777 km2, il santuario della fauna selvatica ospita tigri (non c’è alcuna possibilità di vederli però), così come elefanti, bisonti e cervi che spesso vengono al lago artificiale al centro del parco sempreverde per bere. La tua migliore possibilità di dare un’occhiata è di fare un giro in barca di bambù o un tour guidato di safari con allevatori tribali.

Il piccolo villaggio di Kummily è il più vicino all’ingresso del parco e offre molti bei ristoranti e alloggi. La regione è anche famosa per le piantagioni di spezie che puoi visitare e conoscere meglio i segreti culinari e ayurvedici locali.

 

Visita il Parco nazionale di Piyar a Thekkday – Credit: Suresh Ram

Wayanad

Wayanad è una regione nei Ghat occidentali più a nord del Kerala. A causa della sua maggiore distanza dagli stagni e dalle spiagge, vale la pena visitarlo perché è meno affollato e turistico. Tuttavia, c’è molto da sperimentare e vedere a Wayanad. L’escursione di media difficoltà fino alle Grotte di Edakkal con la sua pittura murale preistorica risalente a 8000 anni fa è un ottimo modo per avere una panoramica del paesaggio affascinante di Wayanad. Oppure si sale fino al Chembra Peak con vista su tutta l’area con un piacevole clima di montagna per godersi. Non perdere la diga di Banasura Sagar a Kalpetta. È la più grande diga in India ed è la seconda più grande in tutta l’Asia. Al Parco nazionale Muthanga puoi sperimentare la fauna e la natura esotiche in un safari di mezza giornata. Kuruva Dweep è un gruppo di isole non abitate nel delta del fiume Kabani. Qui, si può trovare una flora e una fauna incomparabili interessanti. Puoi attraversare un’isola fluviale su un’isola su piccole zattere di bambù che rendono la visita molto avventurosa.

The beautiful landscapes of Wayanad. I bellissimi paesaggi di Wayanad.

altre destinazioni collinari

Altre stazioni di collina interessanti sono Ooty, Conoor e Kotagiri nel Tamil Nadu, tutte nel raggio di 50 km l’una dall’altra. Ooty è chiamata la regina delle stazioni di collina ed è stata fondata dagli inglesi come un luogo di riduzione della temperatura. Puoi raggiungerlo in un giro memorabile con un trenino. Conoor e Kotagiri sono più piccoli, ma puoi anche fare escursioni e goderti una vista mozzafiato dall’ambiente circostante di questi piccoli villaggi, ma evita i loro affollati centri disordinati.

Coorg è una stazione collinare nel Karnataka, 120 km a nord di Wayanad, famosa per le piantagioni di caffè e spezie. Nei fine settimana i turisti domestici da Bangalore si riversano in questa campagna, ma nei giorni feriali puoi goderti la bellezza della natura quasi da solo.

Puoi trovare alcune delle citate stazioni collinari nei nostri articoli “Rotte di viaggio consigliate per due settimane nel sud dell’India” o “Quattro rotte di viaggio per il Kerala“. Possiamo anche creare un percorso di viaggio personalizzato per includere alcune o tutte le regioni menzionate in modo da poter viaggiare da un luogo bello e naturalmente bello a un altro.

Se non ami molto l’escursionismo o la persona della natura e preferisci viaggi di lusso e relax, potresti prendere in considerazione un viaggio verso le spiagge di Goa o Kerala e gli stagni e soggiornare per un affare in resort da 4 a 5 stelle. Molti hotel, alloggi in famiglia e resort chiudono tra aprile e ottobre, ma quelli che rimangono aperti offrono grandi affari nella stagione calda e piovosa. Tuttavia, tieni presente che può fare molto caldo e molti ristoranti e bar saranno chiusi.

.

Kotagiri e cascata in lontananza- Credit: Trip Jodi

The sheer variety of places to visit in India and the size of the country make it difficult to plan an Indian holiday. Which places should you visit? Which should you skip? We are a young, energetic and resourceful travel company that enjoys working closely with our guests to help them plan an exciting Indian holiday experience.